Italy

Bla Bla Bla e-democracy e minori

With Bla Bla Bla e-democracy e minori, created in 2009 by the Italian primary school Direzione Didattica di Cassola, students of the 5th year learned how to create a digital cartoon and learned about the cinematographic and audiovisual language by using videos and cartoons in the Apple multimedia laboratory. They acquired multimedia producition skills on their own by working in the multimedia laboratory. This experience involves all subjects and it helps each student to develop his/her own abilities and to express themselves in different ways.

In the lessons, students also learn how to create a digital cartoon at home, how to use the Internet to study, how to do research, and how to enjoy themselves. The students can then use their media literacy in everyday life, when watching TV or going to the cinema and instead of being passive observers they become an active audience.
This project received an award (in the category “Up to 10 years old”) by the Global Junior Challenge, an international competition organised by the Fondazione Mondo Digitale to promote the innovative use of new technology for training, education, solidarity and international cooperation.

The video can be seen at http://www.youtube.com/watch?v=w83yKBu2PIU
A more detailed description of the project is available in the Showcase on the MEDEA Awards website: http://www.medea-awards.com/showcase/bla-bla-bla-e-democracy-e-minori

--

Con Bla Bla Bla e-democracy e minori, creato nel 2009 dall'architetto italiano scuola elementare Direzione Didattica di Cassola, gli studenti del 5° anno hanno imparato a creare un cartone animato digitale e a conoscere il linguaggio cinematografico e audiovisivo, utilizzando video e cartoni animati nel laboratorio multimediale di Apple. Hanno acquisito abilità di produzione multimediale per conto proprio, lavorando nel laboratorio multimediale. Questa esperienza coinvolge tutti i soggetti e aiuta ogni studente a sviluppare le proprie capacità e di esprimersi in modi diversi.
Nelle lezioni, gli studenti imparano anche come creare un cartone animato digitale a casa, come utilizzare Internet per studiare, come fare ricerca, e come divertirsi. Gli studenti possono utilizzare le loro conoscenze sui mezzi di comunicazione nella vita di tutti i giorni, quando si guarda la TV o si va al cinema e invece di essere osservatori passivi diventano un pubblico attivo.
Questo progetto ha ricevuto un premio (nella categoria "Fino a 10 anni") da parte del Global Junior Challenge, un concorso internazionale organizzato dalla Fondazione Mondo Digitale per promuovere l'uso innovativo delle nuove tecnologie per la formazione, l'educazione, la solidarietà e la cooperazione internazionale.
Il video può essere visto a http://www.youtube.com/watch?v=w83yKBu2PIU

Una descrizione più dettagliata del progetto è disponibile nella vetrina sul sito MEDEA Awards: http://www.medea-awards.com/showcase/bla-bla-bla-e-democracy-e-minori

Traditions across Europe

Traditions Across Europe is a project within the eTwinning community (http://www.etwinning.net/en/pub/index.htm), which is an EU programme that enables and encourages European schools to collaborate using ICT. Traditions Across Europe is based on an information exchange amongst 22 European schools about particular aspects, activities and traditions of the school's own country, a blog was set up by the schools to support this exchange. There, the 10 to 11 year old pupils of the Istituto Comprensivo "Don Bosco"- Francavilla in Sinni" (PZ) in Italy shared what they experienced and made at school as they learned about their own origins, history and traditions. Through the project's blog, and with the help of their two teachers Gina Antonietta Mango and Carmelo Mario Martino, the Italian pupils could communicate and exchange materials about their countries' traditions.

The children were engaged in the search and discovery of local traditions: songs, typical recipes, festivities, games and particular activities (wine-making, cider-making, olive oil extraction). It was a whole experience for the pupils, as they were confronted with the materials the other schools published on the blog and as they got to know more about the local, national and European culture. The most innovative and creative elements of the project were the confrontations that occured with foreign pupils and teachers, the analysis of authentic materials such as traditional objects, instruments, places, photographs, texts… and of course the usage of ICT to search and communicate, the realization and the usage of the Blog (http://traditionsacrosseurope.wordpress.com) and the usage of eTwinning twinspace (http://twinspace.etwinning.net/launcher.cfm?lang=en&ca=traditionsacrosse...).

There is the initiative's page on the eTwinning twinspace: http://my.twinspace.etwinning.net/traditionsacrosseurope.
The articles made by this Italian school are listed here:
http://traditionsacrosseurope.wordpress.com/author/mariomartino/
http://traditionsacrosseurope.wordpress.com/author/ginama/
You can find a more detailed English description of the project in the Showcase on the MEDEA Awards website: http://www.medea-awards.com/showcase/traditions-across-europe

--

Traditions Across Europe è un progetto nell'ambito della comunità eTwinning (http://www.etwinning.net/en/pub/index.htm), un programma comunitario che consente e incoraggia le scuole europee a collaborare con le TIC. Traditions Across Europe è basato sullo scambio di informazioni tra 22 scuole europee su aspetti specifici, attività e tradizioni del Paese della scuola, un blog è stato istituito dalle scuole a supporto di tale scambio. Lì, gli alunni di 10-11 anni di età dell'Istituto Comprensivo "Don Bosco" - Francavilla in Sinni "(PZ) in Italia hanno condiviso ciò che hanno sperimentato e fatto a scuola mentre imparavano a conoscere le proprie origini, la storia e le tradizioni. Attraverso il blog del progetto e con l'aiuto dei loro due insegnanti Gina Antonietta Mango e Carmelo Mario Martino, gli studenti italiani hanno potuto comunicare e scambiare materiali sulle tradizioni dei loro paesi.
I bambini sono stati impegnati nella ricerca e scoperta delle tradizioni locali: canzoni, ricette tipiche, feste, giochi e attività particolari (vinificazione, sidro, estrazione di olio d'oliva). È stata un'esperienza completa per gli alunni, dato che si sono confrontati con i materiali delle altre scuole pubblicati sul blog e dato che hanno avuto modo di conoscere meglio la cultura locale, nazionale ed europea. Gli elementi più innovativi e creativi del progetto sono stati gli scontri che si sono verificati con alunni e docenti stranieri, l'analisi di materiali autentici, come oggetti della tradizione, strumenti, luoghi, fotografie, testi ... e, naturalmente, l'uso delle TIC per cercare e comunicare, la realizzazione e l'utilizzo del Blog (http://traditionsacrosseurope.wordpress.com) e l'utilizzo di TwinSpace eTwinning (http://twinspace.etwinning.net/launcher.cfm?lang=en&ca=traditionsacrosse ...)
C'è la pagina dell'iniziativa su TwinSpace eTwinning: http://my.twinspace.etwinning.net/traditionsacrosseurope
Gli articoli realizzati da questa scuola italiana sono elencati qui:
http://traditionsacrosseurope.wordpress.com/author/mariomartino/
http://traditionsacrosseurope.wordpress.com/author/ginama/
Si può trovare una descrizione più dettagliata in inglese del progetto nello Showcase sul sito MEDEA Awards: http://www.medea-awards.com/showcase/traditions-across-europe

Water Project H2Ooooh!

Water Project H2Ooooh! is a TV-series of 3D cartoon animations that were created based on story boards developed by Italian schools. In 2010 this initiative was devised by Gruppo Alcuni in collaboration with the UNESCO Venice Office and Rai Fiction.
With “Water Project H2Ooooh!” 6,000 students ages 6 to 16 from 280 Italian schools were actively engaged to create a storyboard (or in other words a series of drawings representing the main scenes of a cartoon) on the theme of water and the issues related to its use, to its exploitation and to its limited supply. The schools took part in an educational course which included videos, books, etc which on the one hand allowed children to learn about the creation of animated cartoons and on the other hand it also encouraged a greater understanding of the situation related to water resources in our world today.
The project has been carried out during the 2008-2009 and 2009-2010 school years and was aimed at all teachers open to participating in a creative activity on the theme of water and science with their Primary or early Secondary school classes. The result is a 3-D animated television series in English and Italian (Italian subtitles) with six Pet Pals as main characters focusing on the issue of water protection, which has been broadcast on the public national broadcaster Rai Due in May and June 2010.

You can also find the initiative's page on the UNESCO website (http://www.unesco.org/new/en/venice/natural-sciences/water/h2ooooh-water...) and 26 English episodes on the UNESCO's YouTube Channel (http://www.youtube.com/user/UNESCOVeniceOffice#p/u).
A more detailed English description of the project is available in the Showcase on the MEDEA Awards website: http://www.medea-awards.com/showcase/water-project-h2ooooh

--

Progetto Acqua H2Ooooh! è una serie televisiva di cartoni animati in 3D creati sulla base di storyboard sviluppate da scuole italiane. Nel 2010 l'iniziativa è stata ideata dal Gruppo Alcuni in collaborazione con l'Ufficio UNESCO di Venezia e Rai Fiction.
Con "Progetto Acqua H2Ooooh!" 6.000 studenti dai 6 a 16, da 280 scuole italiane sono stati impegnati attivamente a creare uno storyboard (o in altre parole, una serie di disegni che rappresentano le scene principali di un cartone animato) sul tema dell'acqua e delle problematiche relative al suo utilizzo, alla sua sfruttamento e alla sua quantità limitata. Le scuole hanno partecipato ad un corso di formazione che comprendeva video, libri, ecc, che da un lato hanno permesso ai bambini di conoscere la creazione di cartoni animati e, dall'altro hanno anche incoraggiato una maggiore comprensione della situazione relativa alle risorse idriche nel nostro mondo di oggi.
Il progetto è stato realizzato durante 2008-2009 e gli anni scolastici 2009-2010 ed era diretto a tutti gli insegnanti disponibili a partecipare ad un'attività creativa sul tema dell'acqua e della scienza con le loro classi elementari e medie. Il risultato è una serie televisiva di cartoni animati 3-D in italiano e inglese (sottotitoli in italiano) con sei Amici Animali come protagonisti che mettono a fuoco il tema della protezione delle acque, che è stata trasmessa sull'emittente pubblica nazionale Rai Due nel maggio e giugno 2010.
È inoltre possibile trovare la pagina dell'iniziativa sul sito dell'UNESCO (http://www.unesco.org/new/en/venice/natural-sciences/water/h2ooooh-water ...) e 26 episodi in inglese alla dell'UNESCO Canale YouTube (http://www.youtube.com/user/UNESCOVeniceOffice # p / u).
Una descrizione più dettagliata in inglese del progetto è disponibile in Showcase sul sito MEDEA Awards: http://www.medea-awards.com/showcase/water-project-h2ooooh

OVO

OVO is a video encyclopaedia, a library made of thousands of 3-minute long documentaries. OVO is an Italian independent project which has the objective of spreading knowledge in the digital world through videos of very high quality, and the online videos offer an experience of great impact which can interest people of all ages. From the elementary school child to the adult that wants to quickly review forgotten notions. Where possible the contents of the videos are based on the Treccani Encyclopaedia and approved by the Istituto dell’Enciclopedia Italiana (Institute of Italian Encyclopaedia). The library, available at www.ovo.com, is continuously expanding and being constantly updated and soon it will manage to cover everything that one needs to know in order to understand the world, its history and its current affairs.

--

OVO è un'enciclopedia video, una biblioteca fatta di migliaia di documentari lunghi di 3 minuti. OVO è un progetto italiano indipendente che ha l'obiettivo di diffondere le conoscenze nel mondo digitale attraverso video di altissima qualità. I video online offrono un'esperienza di grande impatto che può interessare le persone di tutte le età. Dai bambini della scuola elementare fino agli adulti che vogliono rivedere rapidamente nozioni dimenticate. Ove possibile, i contenuti dei video sono basati sull’enciclopedia Treccani e approvati dall’Istituto dell'Enciclopedia Italiana (Istituto Enciclopedia Italiana). La biblioteca, disponibile all'indirizzo www.ovo.com, è in continua espansione e in costante aggiornamento e presto riuscirà a coprire tutto ciò che bisogna sapere per capire il mondo, la sua storia e le sue attualità.

Link

Format

Language

Country

Author

Treccani, Corbis, Infront, Flipper Music

Tags

E-Motion Project

The main objective of the EU project E-Motion is to improve learning of pupils by introducing a course at school of the latest musical technologies (computer - music), to improve, as a consequence, their scientific and general knowledge and, as a result, to reduce school drop out.
The creation of a social network of digital music let the students be in touch and express their ideas about what they are learning and musical tracks they are composing.
The innovative use of ICTs in music make the youngsters cope also with maths, physics and informatics, which are of diverse complexity. The participation in the E-Motion approach require they learn other subjects i.e. history and geography, face social and political issues of other Countries and meet diverse cultures.

Robot@Scuola

Robot@School was a project funded by the Italian Ministry of Education for the years 2005/2006 with the aim of building a national network of schools involved in educational robotics. It was managed by the School of Robotics which has continued to support the project. The project now involves almost 100 Italian schools which all are connected through the Robot@School platform.

The project team argue that learning about robotics is important not only for those students who want to become robotics engineers and scientists, but for every student, because it provides a strong method of reasoning and a powerful tool for grappling with the world.

Images and videos of the robots created by pupils are available on the project blog: http://blog.edidablog.it/blogs/index.php?blog=275.

--

Robot@Scuola era un progetto finanziato dal Ministero italiano della Pubblica Istruzione per gli anni 2005/2006 con l'obiettivo di costruire una rete nazionale di scuole coinvolte nella robotica educativa. È stato gestito dalla Scuola di Robotica, che ha continuato a sostenere il progetto. Il progetto coinvolge ormai quasi 100 scuole italiane, che sono tutte collegate attraverso la piattaforma Robot@Scuola.
Il team del progetto sostiene che conoscere la robotica è importante non solo per gli studenti che vogliano diventare ingegneri robotica e scienziati, ma per tutti gli studenti, in quanto fornisce un metodo di ragionamento forte e un potente strumento per affrontare il mondo.
Immagini e video dei robot creati dagli alunni sono disponibili sul blog del progetto: http://blog.edidablog.it/blogs/index.php?blog=275.

Link

Format

Language

Country

Author

Scuola di Robotica

Tags

Italian Association for Media Education (MED)

The Italian Association for Media Education (MED) is a non-profit organization established in 1996 in Rome by a group of university professors, school teachers and media professionals. The objectives of its mission can be summarized as follows:
to create a network among all the people who are interested in the relationship between media and children/adult education;
to promote research, study and experimentation in the field of media education, media studies and pedagogy;
to foster the collaboration among the different stakeholders.

One the most important initiatives organized by the Association since 1996 is the Summer School in Corvara where media educators are formed and trained (both at theoretical and practical level). In Corvara every year national/international scholars, school teachers and educators, students, media professionals meet and confront each other about the issues and concerns regarding the promotion of an active citizenship through Media Education.

--

L'Associazione Italiana per la Media Education (MED) è una organizzazione non-profit fondata nel 1996 a Roma da un gruppo di docenti universitari, insegnanti e professionisti dei media. Gli obiettivi della sua missione possono essere riassunti come segue:

creare una rete tra tutte le persone che sono interessate al rapporto tra media e educazione infantile o degli adulti;
promuovere la ricerca, lo studio e la sperimentazione nel campo della media education, media studies e pedagogia;
favorire la collaborazione tra i diversi soggetti.

Una delle iniziative più importanti organizzate dall'Associazione dal 1996 è la Summer School di Corvara, dove media educator sono formati e addestrati (sia a livello teorico che pratico). A Corvara ogni anno studiosi nazionali e internazionali, insegnanti ed educatori, studenti, professionisti dei media si incontrano e si confrontano sui problemi e le preoccupazioni riguardanti la promozione di una cittadinanza attiva attraverso la Media Education.

Table of contents: 

The Association, News, Publications, Regional activities

Sottodiciotto Filmfestival

Sottodiciotto FilmFestival is the most important national festival dedicated to "young cinema", has always been a place of encounter and dialogue which aims to give visibility and promoting audiovisual products made by children as an expression of their initiative and creativity.

Promoted by the cultural association “Aiace Torino” and the Educational Department of the City of Turin. The aim was both to promote creativity among youngsters through presentation of works by under-18s, and to host a selection of works showing the world of the same age group, therefore becoming a reference for those who love the youth cinema of the past, present and especially the future.

--

Sottodiciotto FilmFestival è il più importante festival nazionale dedicato al "cinema giovane", è sempre stato un luogo di incontro e di dialogo che si propone di dare visibilità e di promuovere i prodotti audiovisivi realizzati dai bambini come espressione della loro iniziativa e creatività.
È promosso dall'associazione culturale "Aiace Torino" e il Dipartimento Educativo della Città di Torino. L'obiettivo era sia di promuovere la creatività tra i giovani, attraverso la presentazione di opere di minori di 18 anni, sia di ospitare una selezione di opere che mostrano il mondo della stessa fascia di età, diventando un punto di riferimento per chi ama il cinema giovane del passato, del presente e soprattutto del futuro.

Table of contents: 

• national award and event dedicated to cinema production created by children, teenagers, and young adults at school (which compete in the sections of the national competition film products for schools), and independent works created by under-18s, the cinema workers of tomorrow (which compete in the national extra-school competition products for under-18);
• special programmes and showings, workshops, seminars, and prestigious guests.
• archive of all the previous editions

Link

Format

Language

Country

Author

Cultural association Aiace Torino, Educational Department of the City of Turin

Year

2000

Tags

Dschola

Dschola is a regional project (set up in Piedmont and Valle D’Aosta, Italy) aimed at stimulating greater attention to ICT, by involving students, teachers and families in partnership with schools. It is based on accelerating and supporting developments that are already taking place within the New Economy. The Dschola school network consists in 27 excellence technical secondary schools, the so called Centres, reference points for technological issues in their regional area and with proven experience within the ICT area. Fondazione CRT, an Italian Bank Foundation, and Piedmont Region, the regional department of school and education, made the project possible, largely financing it. The no profit association is one of the most important result of the Dschola Project and was founded in October 2004, starting from the existing network of the community of schools, consisting of a selected group of primary and secondary schools, the so-called Centres of Service, Animation and Experimentation (CSAS), with proven technical and didactical excellence at regional level aiming at disseminating their experiences and expertise towards other.

Website Dschola Association: www.associazionedschola.it

--

Dschola è un progetto regionale (istituito in Piemonte e Valle D'Aosta, Italia) con il fine di stimolare una maggiore attenzione alle TIC, coinvolgendo studenti, insegnanti e famiglie in collaborazione con le scuole. Si basa sull' accelerazione e sul sostegno agli sviluppi che sono già in atto all'interno della New Economy. La rete scolastica Dschola consiste in 27 istituti tecnici secondari di eccellenza, i cosiddetti centri, punti di riferimento per le questioni tecnologiche nella loro area regionale e con comprovata esperienza nel settore ICT. Fondazione CRT, una Fondazione Banca italiana, e Regione Piemonte, il dipartimento regionale della scuola e l'istruzione, ha reso possibile il progetto finanziandolo ampiamente. L'associazione no profit è uno dei risultati più importanti del progetto Dschola ed è stata fondata nel mese di ottobre 2004, a partire dalla rete esistente della comunità delle scuole, costituito da un gruppo selezionato di scuole primarie e secondarie, i cosiddetti Centri di Servizio, Animazione e Sperimentazione (CSAS), di comprovata eccellenza tecnica e didattica a livello regionale volte alla divulgazione delle proprie esperienze e competenze verso altri.
Sito Web Associazione Dschola: www.associazionedschola.it

Table of contents: 

• Virtual community of schools through the official Web site
• Dissemination material about the didactical excellence through workshops, seminaries, conferences
• Web-sites (free of charge for maintenance and connectivity), community resources, long-distance support and training activities.
• Training activities provided for school managers and teachers

Link

Format

Language

Country

Author

CSP- Innovazione nelle Ict, Dschola Association

Year

2000

Tags

Steadycam

The Documentation Centre of Audiovisual Steadycam is a national reference point for those who want to use media for educational purposes. Activated by the Piedmont Region, Department of Health and Health Protection, through the ASLCN2, the Centre is responsible for the daily monitoring of television schedules, and filing and archiving of audiovisual materials (advertisements, information services, movies, talk shows ...) related to the following issues: youth, school, social system, environment, health, prevention, education, family.

--

Il Centro di documentazione audiovisiva Steadycam è di un punto di riferimento nazionale per tutti coloro che vogliono utilizzare i media per scopi didattici. Attivato dalla Regione Piemonte, Dipartimento di tutela della salute e della salute, attraverso la ASLCN2, il Centro è responsabile del monitoraggio giornaliero dei programmi televisivi, e di classificazione e archiviazione di materiale audiovisivo (pubblicità, servizi di informazione, film, talk show ...) relative alle seguenti questioni: giovani, scuola, sistema sociale, l'ambiente, la salute, la prevenzione, l'educazione, la famiglia.

Table of contents: 

• TV Guide: reports of television programs (concerning the issues addressed by the Centre) from terrestrial and satellite television schedules.
• Streaming: it is proposed to (re) viewing of television programs, short films and commercials aired recently via streaming on the internet.
• TG Services: reports of sundials and evening editions of the news of the last 10 days.
• Latest check-ins: in this section, you can find, for the duration of one week, reports about all the materials supervised daily by the television staff.
• Tours: there are some examples of educational use of audiovisual material. Each course is focused on a specific subject (substance use, sexual risk, bullying ...). Recommended videos are all visible in streaming.

Link

Format

Language

Country

Author

Department of Health and Health Protection - Piedmont Region , ASLCN2

Year

2000

Sponsors

Become a sponsor

Organisers